Attività di un giorno

Attività di un giorno

Il lavoro volontario delle classi scolastiche è un pilastro importante per la valorizzazione e per il mantenimento di aree ad alto valore ecologico. Tuttavia, durante le escursioni di un giorno, oltre a realizzare un lavoro concreto è anche fondamentale che gli alunni abbiano la possibilità di informarsi e di scoprire le diverse interrelazioni ecologiche. 

Obiettivi

    • Riqualificazione ecologica di aree naturali protette del Canton Ticino
    • Accesso pratico ed emotivo alla natura
    • Apprendimento olistico (azione - esperienza - comprensione)

In breve

 

Durata  9.00 – 16.30
Classi 2° e 3° ciclo
Luogo Riserve naturali del Canton Ticino
Attività Educazione ambientale e lavori manuali a contatto con la natura
Costi da definire
Contatti

Tel.:  044 533 11 31

Mail: info@arbeitseinsatz.ch

 

 

„Anpacken im Wehrenbachtobel“

 Im Wehrenbachtobel, im Herzen der Stadt Zürich, bauen wir gemeinsam mit Stadtzürcher Schulklassen Teiche und fördern so die Gelbbauchunke. Die Einsätze werden durch Fachpersonen des Naturnetzes  durchgeführt, die Koordination erfolgt über die Naturschulen von Grün Stadt Zürich.

Obiettivi

  • Ökologische Aufwertungen im Siedlungsgebiet
  • Schaffen von neuen Biotopen
  • Aktive Förderung von Amphibien, Reptilien und Insekten
  • Praktischer und emotionaler Zugang zur Natur vor unserer Haustüre
  • Apprendimento olistico (agire - sperimentare - capire)

In breve

 

Durata  9.00 – 12.30 Uhr (November / Dezember und März / April)
Classi 2° e 3° ciclo
Luogo Wehrenbachtobel auf dem Gebiet der Stadt Zürich
Attività Bau von Unkenteichen inklusive Umweltbildungsblock
Costi Das Angebot richtet sich ausschliesslich an die öffentlichen Schulen der Stadt Zürich. Die Kosten werden von den Naturschulen von Grün Stadt Zürich übernommen.
Contatti

über: KITS-Zürinet

weitere Informationen: Naturschulen von Grün Stadt Zürich

 

 

Riferimenti al piano Education21 e al Piano di studio della scuola dell’obbligo ticinese

2° ciclo

 

 

 

- Prendere in esame gli ecosistemi presenti nei dintorni della scuola, riconoscerne le componenti e le relazioni corrispondenti. Analizzare l’origine naturale e le trasformazioni delle risorse fondamentali che permettono la sopravvivenza e lo sviluppo dell’umanità.

- Individuare i bisogni fondamentali di un essere vivente nel suo contesto di vita facendo le distinzioni tra un vegetale, un animale o un essere umano.

- Conoscenza di elementi chiave dei principali paesaggi naturali e dei primi elementi di classificazione animale e vegetale sulla base di osservazione personali.

3° ciclo

 

- Riconoscere le caratteristiche e le funzioni di materiali, oggetti ed esseri viventi.

- Classificare e comparare secondo criteri propri delle scienze naturali.

- Mettere in relazione gli elementi necessari per descrivere lo stato di un sistema e la sua evoluzione nel tempo.

Progetti realizzati

Attività nel 2021

Nel bel mezzo della città di Zurigo e grazie agli sforzi di 5 classi scolastiche, durante la primavera 2021 sono stati costruiti in totale più di 12 nuovi stagni adatti alla vita degli ululoni dal ventre giallo. E lo sforzo è valso la pena! Molti di essi sono stati infatti occupati già in estate da questi piccoli anfibi, che possono così riprodursi più facilmente.

Inoltre, nel 2021, è stato anche possibile realizzare 3 uscite della durata di due giorni con nella golena d’importanza nazionale di Thur e a Buchs.

Non vediamo l'ora di collaborare con le scuole e sviluppare altri progetti anche nel 2022!

Manutenzione della riserva naturale sulla Reuss, novembre 2021 

Manutenzione della foresta a Buchs, settembre 2021

Nella foresta di Buchs (ZH), due classi scolastiche hanno avuto l’occasione di sviluppare competenze nella manutenzione delle foreste. Sotto la guida di un impiegato forestale, un gruppo ha avuto la possibilità lavorare al mantenimento dei letti dei torrenti e di creare nuovi punti di attraversamento degli stessi. Altri gruppi si sono invece dedicati a lottare contro il rovo d’Armenia, i cespugli di verghe d’oro e la buddleja. Con falci e picconi, queste piante problematiche e invasive sono state infatti estirpate e respinte, al fine di permettere ai giovani alberi di ricevere più luce e di avere più spazio.

Gli scolari di Wietikon costruiscono uno stagno

In un ex-vivaio di alberi a Witikon, vive un animale raro: l’ululone dal ventre giallo.

A prima vista, dato il suo dorso marrone e verrucoso, il rospo è appena visibile nel fango. Solo quando si gira sulla schiena - cioè in caso di pericolo - la sua pancia gialla e nera diventa visibile. Ogni esemplare possiede un motivo unico, il che permette di distinguere l’uno dall’altro i singoli individui. Inoltre, date le sue dimensioni ridotte, l’ululone dal ventre giallo è uno spuntino ideale per pesci affamati, tritoni e larve di insetti.

Proprio per quest’ultimo motivo, i rospi preferiscono deporre le loro uova in piccole pozze e pozzanghere, a condizione che esse secchino durante certi periodi dell’anno. L'asciugatura regolare elimina infatti i predatori e questi piccoli anfibi hanno quindi maggiori probabilità di sopravvivenza. Per aiutare il piccolo rospo di Witikon, nell'ex-vivaio sono stati scavati regolarmente nuovi stagni, dove i predatori non sono ancora presenti.

Nel dicembre 2020, una classe della scuola media ha sfidato il freddo e ha unito le forze per spalare neve e terra. In un gioco coordinato di piccone e pala, i 13 alunni, insieme a due insegnanti, si sono dati da fare e in sole tre ore sono stati creati due nuovi stagni, che saranno riempiti dalla pioggia e dall'acqua di fusione durante la primavera successiva. Gli stagni forniranno così all’ululone dal ventre giallo e ad altri anfibi un terreno ideale per la deposizione delle uova.

Vogliamo ringraziare gli alunni per il loro duro lavoro e non vediamo l'ora di impegnarci di più in questo entusiasmante settore.
:)

it_ITItaliano